giovedì, Giugno 24, 2021

Teoria dei tratti liberi: quanto conta il purpose personale nello sviluppo della carriera

La crescita professionale è oggetto di centinaia di migliaia di corsi e webinar online. La rete è ormai invasa di articoli e ricerche che spiegano come migliorare le proprie skills personali a supporto dello sviluppo della propria carriera.

A riscuotere particolare successo è la visione di Brian Little, psicologo motivazionale. Qualche anno fa Little ha pubblicato il suo libro “Me, Myself, and Us” diventato in breve tempo un bestseller. Con il sottotitolo “The Science of Personality and the Art of Well-Being”, il libro non è rivolto specificamente ad un pubblico business. Ad oggi infatti aziende e organizzazioni di tutte le dimensioni sono sempre più interessate a classificare la personalità dei loro dipendenti presenti e futuri.

Al centro del libro c’è la critica alla concezione tradizionale secondo cui ciascuno di noi avrebbe personalità ben definite come plasmate in un’età relativamente precoce. Little è un accademico molto apprezzato che attualmente insegna nel dipartimento di psicologia e alla Judge School of Business dell’Università di Cambridge. Secondo la sua teoria le persone sono inclini ad adattare la loro personalità in base a ciò che stanno facendo e vogliono raggiungere.

LA TEORIA DEI TRATTI LIBERI

Little è il padre della teoria dei tratti liberi o Free Trait Theory in inglese. Secondo questa teoria gli individui esibiscono tratti caratteriali fissi e tratti liberi allo stesso tempo. Per la Free Trait Theory, siamo nati e culturalmente dotati di certi tratti di personalità – l’introversione, per esempio, ma possiamo e agiare diversamente per realizzare “progetti personali fondamentali”.

Per questo motivo un soggetto introverso può essere un appassionato conferenziere, e questo è un esempio di come gli introversi possono dire la loro in un mondo che dà tanta importanza agli estroversi. Little ritiene che ci sono molti individui “pseudo-estroversi”. In altre parole, persone che sono pronte ad adattare la loro personalità nell’interesse di un progetto personale molto importante come ad esempio un lavoro che amano.

SVILUPPO DELLA CARRIERA COME OBIETTIVO

Tuttavia, non è così semplice fingere di essere diversi da come si è anche quando si punta allo sviluppo della propria carriera.

Little crede fermamente che abbiamo tratti caratteriali fissi che rimangono abbastanza costanti per tutta la vita e ci influenzano profondamente. Quindi, come possono molti introversi agire “fuori dal loro carattere”? Secondo la sua “teoria dei tratti liberi”, i progetti personali fondamentali, ovvero quegli obiettivi che contano davvero per noi, possono spingerci a comportamenti molto diversi dal nostro stesso modo di essere.

Per esempio, un introverso potrebbe essere un insegnante appassionato pur di condividere il suo entusiasmo per la sua materia. Secondo Brian Little non riuscirai ad agire “fuori dal tuo carattere” per portare avanti un progetto che non ti interessa. Tuttavia, gli introversi possono avere difficoltà a identificare i loro progetti personali fondamentali perché sono abituati a ignorare le proprie preferenze e a sentirsi a disagio in molte situazioni.

COME RICONOSCERE UN PROGETTO PERSONALE

Ecco un semplice step per identificare i tuoi progetti personali più importanti:

  • Considera quanto segue: quando da bambino ti chiedevano cosa avresti voluto fare un giorno, qual era l’impulso dietro la tua risposta – per esempio, volevi essere un pompiere perché volevi aiutare le persone in difficoltà.

Capire cosa ti motiva può aiutarti a determinare i tuoi interessi principali per i quali saresti disposto a superare i limiti del tuo carattere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

TI POTREBBE INTERESSARE

I NOSTRI SOCIAL

1,194FansMi piace
1,200FollowerSegui

ULTIMI ARTICOLI